Davide Dionigi e Invicta

DAVIDE DIONIGI E INVICTA

Davide Dionigi già conosciuto per la sua brillante carriera che annovera, fra l’altro, un titolo da capocannoniere e due campionati vinti, ha dedicato una vita al Calcio giocato: nel ruolo di attaccante fin al 2010 ed in quello di allenatore a tutt’oggi. Nato a ReggioEmilia il 10 gennaio del’74, esordisce in Serie B col Modena ancora minorenne, per poi venir a breve acquistato dal Milan per un miliardo e mezzo di lire. Nel ’93, con 14 gol in 28 presenze contribuisce fortemente alla promozione del Como in Serie B e, l’anno seguente, esordisce in Serie A con la Reggiana. Con la Reggina, invece, diviene capocannoniere assoluto della Serie B nella stagione ’96/’97 riuscendo a segnare ben 24 reti in 37 presenze. Acquisito quindi dalla Fiorentina torna alla massima Serie ma, non trovando spazi per esprimersi nei viola capitanati da Gabriel Batistuta, passa al Piacenza dove resterà tre stagioni. Passa in seguito alla Samp per poi tornare alla Reggina in Serie A, squadra con cui retrocede un anno per poi però riuscir a centrare la promozione l’anno successivo anche grazie ai suoi 11 gol in 30 partite.. Quindi seguono 27 reti in due stagioni col Napoli sino al fallimento della Società partenopea, con conseguente ennesimo ritorno alla Reggina di Mazzarri.

Di qui a breve prende la decisione di tornare alla Serie B anche per poter presenziare maggiormente e dopo aver militato in vari Club quali Ternana Spezia e Taranto (vedi scheda) conclude quindi la carriera di giocatore nell’Andria attorno al 2010. Da ricordare inoltre i 5 gol in sole 7 presenze in azzurro con la Nazionale U21, presagio di un’identità di gioco da punta pura.. o meglio, come sovente definito, da attaccante di razza. Appena conclusasi la carriera di giocatore, inizia immediatamente ad allenare partendo dalla Lega Pro promozione sfiorata col Taranto nel 2012 sin alla Serie B dove ritrova nuovamente la Reggina. Qualifica d’allenatore di Prima Categoria “UEFA Pro” acquisita a Coverciano il 5 luglio dello stesso anno. Successivamente tecnico anche di Cremonese Varese e Matera, è recentissimamente giunto ad un accordo col Catanzaro (l’8 ottobre scorso) firmando un contratto come tecnico dei calabresi.

Caratterizzato dalla Stampa come un allenatore dai forti tratti distintivi sia in campo sia nello spogliatoio, con le idee chiare ed una forte predilezione per 3-4-1-2 e 3-5-2, Davide Dionigi è quindi già tornato in una delle regioni a lui più familiari (..soprattutto in quanto ex-punta amaranto) per continuare imperterrito il suo cammino nel Calcio professionistico dopo appena una pausa in Valdelsa.. che “pausa” non è poi stata dal momento che ci ha dato modo di condividerne -per nostra fortuna- l’esperienza e soprattutto la passione. La sincera passione di un uomo di Calcio per il Calcio…binomio apparentemente ovvio, certo; ma sempre più raro di questi tempi, a ben pensarci.

P. C.